Estate: non solo prova costume, Casa Maternità Prima Luce via San Massimo,17 Torino 7 Giugno 2017

lastampa_t2_20170607_053

L’estate si accompagna a luce, calore, libertà. La Natura indossa i suoi colori più sgargianti, ogni cosa vive e pulsa, attraverso il potere ed il calore del sole. Durante questa stagione il nostro corpo subisce importanti modifiche  fisiologiche correlate proprio alla maggior forza del sole. Anche se il sole domina le nostre giornate offrendo i suoi raggi carichi di luce spesse volte la nostra energia risulta essere più bassa rispetto al solito, le ore di riposo a volte si riducono e il corpo non riesce a costruire le sue riserve di energia. Anche il potere digestivo risente  del calore intenso dell’atmosfera.

Una particolare attenzione va posta in questa stagione al nostro Agni ,fuoco interno della digestione, che durante il periodo estivo si riduce e rallenta.

Quali sono i disturbi tipici dell’estate?

-colpi di calore

-sbalzi pressori

-irritazioni cutanee (dermatiti, orticarie, eritemi)

-aggressività

-disturbi della digestione e mal assorbimento

-ulcera peptica

-colite

-diarrea

Consigli pratici per affrontare l’estate

-Pranayama rinfrescanti come il Sitali Pranayama ( mitiga anche l’intestino tenue)

Shitali-Pranayama

-Auto-massaggio con oli rinfrescanti (olio di cocco o olio di sandalo)

-Usare colori bianchi e chiari ( soprattutto in cotone e seta)

-Non esporsi eccessivamente ai raggi del sole

Non prendere decisioni importanti nelle ore calde (come a mezzogiorno quando il sole è più alto nel cielo)

-Gioielli: preferire perle, ametista e l’argento

-Fare bagni di luna e passeggiate che rinfrescano e rigenerano

-Andare a dormire alle 23.00

-Applicare sulla testa l’olio Brahmi

-Dormire sul lato destro (rinfresca il sistema nervoso)

Alimentazione

Bere molta acqua fresca, succo fresco di lime e coriandolo

Mangiare prevalentemente: orzo, riso, farro, grano, basilico, patate dolci, cetrioli menta, cardamomo, fichi, meloni, prugne, ciliegie, uva

NO: cibi acidi, fritti, cipolle, aglio, vino rosso, pomodori, sale, peperoncino

 

Di questo e altro ancora parleremo durante il seminario!